Monte Due Torri Gourmet ai Castelli Romani: pronti alla prova palato

Si ispira, infatti, alle stravaganti ricette di Apicio, il primo gastronomo e cuoco della storia di Roma, e ad una ricerca minuziosa dei sapori autentici del territorio laziale la cucina di Josè Amici, il giovane chef e proprietario di “Monte 2 Torri Gourmet” a Genzano, lanciando, nella cornice già ricca dei Castelli Romani, una sfida interessate: l’Agri-gourmet.

Annunci

Dall’orto e dalla vigna Bio a km0 alle mani dello Chef, passando per antiche ricette romane: Monte 2 Torri Gourmet, ai Castelli Romani

Tra pochi giorni ve lo racconteremo in diretta. Intanto eccovi una piccola presentazione.

Il territorio dei castelli romani è da sempre conosciuto nel Lazio come una realtà fatta di antichi sapori, cresciuti all’interno di una bellezza storico-artistica con radici ancor più antiche. Le persone sono genuine, come i prodotti che coltivano nei loro orti e nelle loro vigne, o come le interpretazioni che danno alle nuove realtà enogastronomiche che creano. Non c’è da stupirsi che una buona idea nasca in questo territorio, un’idea innovativa, frizzante e sapiente nella combinazione dei suoi punti di forza, capaci di arrivare da vicino, ma anche da molto lontano.

Si ispira, infatti, alle stravaganti ricette di Apicio, il primo gastronomo e cuoco della storia di Roma, e ad una ricerca minuziosa dei sapori autentici del territorio laziale la cucina di Josè Amici, il giovane chef e proprietario di “Monte 2 Torri Gourmet” a Genzano, lanciando, nella cornice già ricca dei Castelli Romani, una sfida interessate: l’Agri-gourmet.

L’IDEA

Solo prodotti laziali biologici per le sue creazioni, abbinamenti estrosi ed inediti ispirati a ricette dell’età imperiale romana, accompagnati da vini del territorio, fanno di Agri-Gourmet una proposta innovativa e vincente, maestra nel saper dimostrare l’arte di unire i prodotti della propria azienda Bio a Km0, con un servizio ed un’atmosfera d’eccellenza. L’esperienza enogastronomica è un vero e proprio percorso indietro nel tempo, immerso nella scena della campagna romana, con prodotti stagionali del territorio, miscelati in ricette frutto della sua ricerca, svolta per molti anni in collaborazione con chef gourmet internazionali.

La sua idea è cercare sempre di unire Arte, Cibo e Cultura di epoche Romane diverse, riscoprendo la genuinità, l’armonia e l’emozione di mangiar sano, ma con stile.

unnamed (8)

LO CHEF E IL SUO LOCALE

L’amore per la terra e per i suoi prodotti, trasmessa dal nonno da cui ha ereditato anche il nome, e per l’arte dei fornelli trasmessa dal padre Edoardo, hanno spinto lo chef 32enne, corsista e stagista di Heinz Beck e Gianfranco Vissani, a lanciarsi in questo progetto.

Josè Amici, classe 1986, dall’età di 15 anni ad oggi, dopo aver avviato l’Agriturismo “Il borgo” ad Ariccia, corona il suo sogno d’infanzia aprendo il locale d’eccellenza che tanto agognava.  

unnamed (7)

Un locale intimo, ricavato all’interno di un’antica cisterna romana, che conta appena 12 coperti, con pareti in pietra, soffitti a volta, una piccola cantina visitabile, nicchie contenenti antichi strumenti per l’imbottigliamento dei vini ed attrezzi utilizzati in campagna per coltivare i campi.

Fiore all’occhiello della struttura è l’ambiente circolare, in origine punto di raccolta delle acque piovane, completamente rivestito in mattoncini che culmina sulla sommità con un’apertura in vetro, per regalare al commensale una romantica vista sul cielo stellato.

Anche la location è studiata nel dettaglio, poiché “Monte Due Torri“ sorge sul sito di Maecium, castello fortificato presso il quale si ottenne una famosa vittoria sui Volsci. Il casale, fondato su poderose cisterne romane, è stato nuovamente edificato nel Medioevo, come testimoniano le murature, ed è stato poi avamposto di controllo della strada per Anzio. Nulla è lasciato all’immaginazione in questo viaggio culinario nella storia.

IL PERSONALE

Il personale di sala, composto da giovani professionisti, contribuisce a rendere perfetta e ancor più piacevole la permanenza, con un servizio eccellente e interessanti spiegazioni sulle pietanze e i vini proposti.

La Brigata è composta da 4 operatori di sala compreso Maitre e Sommelier, e di 4 operatori di cucina compreso lo Chef a capo della stessa. Giovani collaboratori i quali sapranno emozionare con la loro professionalità, educazione e savoir faire, le intime serate proposte da chef Amici.

Monte Due Torri Gourmet - Staff
Il personale del Monte Due Torri

LA CUCINA

La cucina laziale è tra le più antiche del mondo, è nata con l’età romana, ma ha attraversato il Medioevo e il Rinascimento, mantenendo inalterati i prodotti agricoli del suo territorio, ungendoli, addolcendoli, salandoli con spezie, profumi ed odori di tutti i conquistatori che la hanno attraversata. Leggendo le antiche ricette, e confrontandole con quelle contemporanee, si rimane davvero sorpresi per l’uso di ingredienti che potrebbero apparire lontani dalle nostre abitudini alimentari, mentre altre volte ci si sorprende invece per la straordinaria continuità dei sapori. È interessante mettere a confronto ricette con un gap generazionale di 2000 anni, per registrare convergenze e divergenze su ingredienti, gusti e combinazioni di sapori. L’olio, la farina, il vino, così come il succo di limone, la salvia o il rosmarino impreziosiscono i piatti romani da secoli, motivo per cui riescono a sprigionare una carica gustativa costante e potente.

Gamberi di fiume con panzanella e burrata, Ravioli di Vignarola con piselli, fave e pecorino, Piccione su vellutata di topinambur e caffè, Sfera con mousse di agrumi, albicocche e cioccolato sono soltanto alcune delle proposte che Chef Josè, da moderno Apicio, propone ai suoi selezionatissimi ospiti. Si fa condottiero del gusto, portando per mano il commensale in un viaggio nel tempo tra i sapori del passato declinati nella contemporaneità dei giorni nostri.

unnamed (14)

SUGGERIMENTI

La cantina “Monte due Torri” è aperta la sera dal Martedì al Sabato, ed è sempre richiesta la prenotazione, dato il numero selezionato di ospiti, ed un dress code elegante.

Contatti:

CANTINA “MONTE DUE TORRI GOURMET”

Via Montegiove Nuovo, 77, 00045
Genzano di Roma (RM)

+39 / 069363276

 info@monte2torrigourmet.it

 

Annunci

Sui tetti con lo Chef

IMG_5796
Se da una parte vi racconto di #Romanistenza, luoghi romani che non si arrendono ai cambiamenti, dall’altra nutro da sempre un’esigenza di altezza, di aria, di panorami, anzi #Panoromani (come li chiamo io) e quasi di vertigini. Del resto sono il @rondoner o no?
#RomaVerticale è quindi la mia collezione di esplorazione fra i tetti romani, sui roof garden e le terrazze, che aumentano in maniera esponenziale rispetto alla decadenza decantata dai Matia Bazar (ve la ricordate?). Va detto, non sempre con adeguato stile.
L’occasione di poche sere fa quindi, non potevo farmela sfuggire. Ho avuto il piacere di essere invitato sulla Terrazza Posh del Palazzo Naiadi dove l’Executive Chef del Ristorante TazioNiko Sinisgalli ha rinnovato il suo menù ancora una volta finalizzato a deliziare i palati più esigenti con una cucina sensoriale.
unnamed (6)
A fianco dello Chef oltre alla sua bella manager ed ispiratrice, Maria Rosito, un team prezioso formato anche da barman acrobatici ed old style, Djset con Christian Marras che si esibiscono ogni giorno con loro a bordo piscina, accompagnando i numerosi degustatori delle bollicine dello Champagne Pommery, le delizie del Caseificio storico di Altamura Stella DiCecca ed i prodotti di bufala Campana della nuova apertura a Roma Delizie Campane.
Posh Terrazza
Maria Rosito a bordo piscina
Il posto è ormai piuttosto famoso in città. Ma un errore che spesso si fa nel giudicare il roof garden del grande palazzo albergo che si affaccia curvo su piazza Esedra, è proprio quello di non avventurarsi oltre, intorno a quella piscina sospesa sui dannunziani profili di via Nazionale. Una tripla esposizione che non teme mai il calo del vento e del respiro intenso sulla capitale.
IMG_5765
Lato Sud Terrazza Posh
Lato Sud
CONTAMINAZIONE DEL SUD ITALIA 
Tornando a Niko, con uno sguardo sempre rivolto alle sue radici del Sud e la voglia di mixare i prodotti di tutte le regioni italiane, lo Chef ricrea una cucina mediterranea capace di esaltare i gusti e i sapori nel nostro Bel paese, senza dimenticare le contaminazioni esotiche e orientali. La punta di diamante è il risotto al lime con cipollotto e tartarre di tonno, ma non sono mancati di certo i piatti più apprezzati dello chef come la Don Mario, il gambero kataifi e il tonno in crosta un vero must della sua cucina.
IL MENU’
Il nuovo menù estivo di Niko Sinisgalli dimostrano la continua ricerca di una cucina salutista non rinunci mai alle materie prime di qualità e all’esaltazione del palato. Trovi tutto su http://www.nikosinisgalli.com/#menu

LO CHEF

Figlio d’arte e poeta visionario della cucina italiana, Niko Sinisgalli ha tradotto in piatti unici la bellezza della nostra Penisola senza mai dimenticare le ricette tipiche ma aggiungendo sempre un tocco innovativo in grado di dar vita a prelibatezze che hanno incantato personaggi illustri come Liam Neeson, Sofia Loren, il Dalai Lama, Richard Gere e Wilbur Smith.
IMG_5782
Le dirette su FB
IMG_5780