Con iDoctors.it, la consulenza medica è a portata di click

Un servizio sempre più amato: si chiama idoctors e permette di ottenere consulti e videoconsulti per oltre 40 settori della medicina, con esperti qualificati

Annunci

Una consulenza medica dal pc, dallo smartphone o ovunque ci si trovi, con comodità e, soprattutto, con super velocità. iDoctors.it è un servizio innovativo recentemente presentato a Roma, che permette di avere sempre uno specialista a portata di click. Un consulto specialistico immediato collegandosi al sito, dunque, con la possibilità di scegliere il dottore con cui parlare direttamente da casa propria.

Addio lunghi tempi di attesa con iDoctors

Basta lunghe code e l’attesa per incontrare l’esperto di riferimento, perché adesso si potrà ricevere consiglio e aiuto anche da un’altra città o si potrà richiedere un semplice parere, magari per gettare uno sguardo a un referto appena ritirato o per ottenere una risposta in merito a una sospettata patologia.

I dettagli del servizio

Per parlare col medico di riferimento, si potrà optare tra circa 40 specializzazioni disponibili. Nello specifico, si tratta di: allergologia, andrologia, angiologia medica, cardiochirurgia, cardiologia, chirurgia generale, chirurgia plastica, chirurgia proctologica e proctologia, chirurgia vascolare, dermatologia e venereologia, diabetologia, dietologia, ematologia, endocrinologia, fisiatria, gastroenterologia, geriatria e gerontologia, ginecologia e ostetricia, infettivologia e malattie infettive, medicina del dolore, medicina estetica, medicina interna, medicina legale, nefrologia, neurochirurgia, neurologia, oculistica, odontoiatria, omeopatia e agopuntura, ortopedia e traumatologia, otorinolaringoiatra, pediatria, pneumologia e malattie respiratorie, psichiatria, psicologia, senologia, urologia. Da più di due lustri, iDoctors.it, offre gratuitamente una qualificata rete medica online, unica nel suo genere, in tutto il territorio italiano. Basta registrarsi al portale e decidere giorno e ora per collegarsi, valutando anche consigli e recensioni degli utenti. Nel corso degli anni, l’iniziativa è stata ovviamente perfezionata e sono possibili prenotazioni urgenti anche in giornata all’app dedicata, così come non manca l’agenda per il medico sincronizzabile alla segreteria telefonica virtuale per facilitare la prenotazione, fino al servizio di messaggistica medico-paziente utile anche allo scambio di referti e prescrizioni, nonché la gestione delle fatture elettroniche. Chi preferisce i videoconsulti medici, deve versare  un piccolo contributo di servizio tra i 5 e i 10 euro. Il tutto con una interfaccia semplice, lineare e facilmente accessibile. I numeri sono in continua crescita: ad oggi si parla di oltre 9.000 medici, 420.000 pazienti e oltre 500.000 prenotazioni con più di 80.000 recensioni. Per ulteriori informazioni: www.idoctors.it.

 

 

Annunci

Dimore storiche del Lazio: il 17 novembre apertura straordinaria

Dimore storiche del Lazio, un progetto vincente che ritorna domenica 17 novembre e coinvolge 70 siti nelle 5 province

Dimore storiche Lazio

Una domenica speciale per i romani e i turisti in visita nella Capitale, quella in arrivo. Il prossimo 17 novembre, infatti, è stata annunciata l’apertura straordinaria delle dimore storiche del Lazio e sarà possibile visitare gratuitamente 70 siti nelle cinque province.  Dopo il successo dell’ultima edizione, la Regione Lazio ha optato per questa opportunità che intende restituire allo sguardo di cittadini e visitatori, un patrimonio di valore inestimabile diviso tra dimore, ville, parchi e giardini del territorio.

Meraviglie di grande bellezza e fascino

Dimore storiche Lazio

Il progetto, nato nel 2017, ha l’obiettivo di valorizzare l’enorme quantità di meraviglie a livello storico, paesaggistico e architettonico della zona, per costruire e sviluppare un nuovo modello di turismo sostenibile e competitivo. Ad oggi la Rete continua ad allargarsi a macchia d’olio e sono stati coinvolti 137 siti tra castelli e complessi architettonici, monasteri, chiese e conventi, palazzi e dimore, parchi e casali. Molti di essi sono poco conosciuti  per una iniziativa realizzata con il supporto di Lazio Innova e la collaborazione di I.R.Vi.T. – Istituto Regionale Ville Tuscolane, l’Associazione Dimore Storiche Italiane e l’Associazione Parchi e Giardini d’Italia. Entusiasta il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il quale ha confermato che si tratta di“Un patrimonio di bellezza che la Regione Lazio sostiene non soltanto grazie allo stanziamento di importanti risorse per opere di recupero e manutenzione, ma anche attraverso progetti di promozione come le Giornate di apertura straordinaria delle Dimore Storiche, iniziativa che ha riscontrato sin da subito il favore del pubblico, facendo registrare nel corso dell’ultima apertura straordinaria, dal 25 al 28 aprile, ben 40.000 visitatori. 

Informazioni e contatti

Dimore storiche Lazio

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti, ma orari e modalità di visita sono differenti.  Per tutti gli aggiornamenti consultare il sito www.retedimorestorichelazio.it.

Le Dimore Storiche visitabili

Dimore storiche Lazio

FROSINONE

∙ ANAGNI – Badia Santa Maria della Gloria (Via Vittorio Emanuele, 187) – dalle 10 alle 13 con una visita
ogni ora
∙ ANAGNI – Casa Madre Suore Cistercensi della Carità (Via Vittorio Emanuele, 204) – due visite alle
11.30 e alle 14.30
∙ ANAGNI – Casa Barnekow (Via Vittorio Emanuele, 83) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20
∙ ATINA – Palazzo Visocchi (Via Samuele Pagano, 9) – dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17
∙ CASSINO – Rocca Janula (Strada Regionale 149) – dalle 9.30 alle 18
∙ FONTANA LIRI – Castello Succorte (Via Delle Corte, 35/38) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17
∙ FUMONE – Casa Museo Ada e Giuseppe Marchetti (Via Umberto I) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18
∙ PINICISCO – Casa Lawrence (Contrada Serre) – dalle 10 alle 22
∙ ROCCASECCA – Convento di San Francesco (Strada provinciale 109) – dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle
16

LATINA

∙ CISTERNA DI LATINA – Giardino di Ninfa (Via Provinciale Ninfina, 68) – dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16
∙ CISTERNA DI LATINA – Palazzo Caetani (Piazza XIX Marzo) – dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17.30
∙ FORMIA – Porticciolo Caposele Area Archeologica (Via Porticciolo Caposele) – dalle 10 alle 13 e dalle
15 alle 18
∙ FORMIA – Cisternone Romano ipogeo (Piazza S. Anna) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19
∙ FORMIA – Teatro romano "Gliu Canciegl" (Via del Castello) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18
∙ FORMIA – Torre di Castellone (Loc. Castellone) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18
∙ ITRI – Castello di Itri (Via Sant’Angelo, 60) – dalle 10 alle 18.30
∙ SERMONETA – Castello Caetani di Sermoneta (Via della Fortezza, 13) – dalle 10 alle 11.30 e dalle 14
alle 15 su prenotazione
∙ MINTURNO – Castello Ducale Caracciolo Carafa (Piazza Roma) – dalle 16 alle 19
∙ MINTURNO – Torre di Scauri (Località Monte d’Oro-Scauri) – dalle 10 alle 13
∙ PARCO DEI MONTI AURUNCI – Castello delle Querce (Via della Ripa snc)
RIETI
∙ CONCERVIANO – Abbazia San Salvatore Maggiore (Località Abbazia di San Salvatore Maggiore) –
dalle 11 alle 12.30

∙ MICIGLIANO – Abbazia SS. Quirico e Giulitta (Località S. Quirico) – dalle 11 alle 17
∙ MONTENERO SABINO – Castello Orsini (Via Ducale snc) – dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30
∙ POGGIO MIRTETO – Castello Pinci di Castel S. Pietro (Frazione Castel San Pietro, Piazza Grande 13)
– dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 18

ROMA

∙ ANGUILLARA SABAZIA – Torrione e Giardini già Ruderi del Fortilizio Orsini (Piazza del Comune, 1) –
dalle 11 alle 17
∙ ARICCIA – Palazzo Chigi (Piazza di Corte, 14) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18
∙ ARICCIA – Villino Volterra (Via Vito Volterra, 1) – dalle 10 alle 15 con una visita ogni 30 minuti
∙ CANALE MONTERANO – Antico Borgo di Monterano (Località Monterano) – con visite ogni ora dalle 10
alle 17
∙ CASTELNUOVO DI PORTO – Rocca Colonna o Palazzo Ducale (Piazza Vittorio Veneto) – dalle 10.30
alle 12.30 e dalle 17 alle 19
∙ CICILIANO – Castello Theodoli (Piazza della Corte, 7) – dalle 10 alle 17 con una visita ogni 30 minuti
∙ CIVITELLA SAN PAOLO – Castello Abbaziale dei Monaci di S. Paolo (Piazza Santa Maria) – dalle 10
alle 13 con una visita ogni 30 minuti
∙ FORMELLO – Villa Versaglia o Villa Chigi (Località La Villa) – con visite ogni ora dalle 10 alle 16
∙ FRASCATI – Parco dell'Ombrellino (Via A. Celli)
∙ FRASCATI – Parco Monumentale di Villa Torlonia (Via Annibal Caro)
∙ FRASCATI – *Villa Falconieri (Viale Borromini, 5) – (ore 10 e 12, prenotazione su
https://vivariumnovum.net/it/villa-falconieri#visite
∙ FRASCATI – *Villa Torlonia (Viale Annibal Caro) – dalle 10 alle 19
∙ GENAZZANO – Acquedotto – Parco degli Elcini (Viale del Giardino) – dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle
18
∙ GENAZZANO – Castello Colonna (Piazza San Nicola) – dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18
∙ GENAZZANO – Ninfeo del Bramante (Via Pier Paolo Pasolini) – dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18
∙ GROTTAFERRATA – *Villa Grazioli (Via Umberto Pavoni, 19) – ogni mezz’ora dalle 10.30 alle 12.30 e
dalle 14 alle 15.30
∙ LADISPOLI – Torre Flavia (Via Roma – zona palude Torre Flavia)
∙ MANDELA – Castello del Gallo (Borgo Mandela, 13) – dalle 11 alle 15
∙ MAZZANO ROMANO – Mola di Montegelato (Strada Comunale Monte Gelato s.n.c.) – dalle 10 alle 13 e
dalle 14 alle 17
∙ MONTE PORZIO CATONE – *Villa Mondragone (Via Frascati, 51) – alle 10.30, sarà presentato al
pubblico il Fondo librario Devoti; in programma anche visite guidate gratuite con ingresso libero e senza
prenotazione ogni ora a partire dalle 11.30 e alle 14
∙ NETTUNO – Forte San Gallo (Via Antonio Gramsci, 5) – dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19
∙ OLEVANO ROMANO – Palazzo Colonna Marcucci, Parte del Castrum Olibani (Piazza Luigi Marcucci,
1/4) – con visite alle 10, alle 13, alle 15 e alle 18

∙ PALESTRINA – Palazzo Barberini (Via Barberini, 24 c/o Spazio Articolo Nove) – dalle 10 alle 12 e dalle
15 alle 16
∙ PALOMBARA SABINA – Castello Savelli Torlonia (Via F. Pompili snc) – dalle 10 alle 18
∙ POMEZIA – Nucleo Aulico (Piazza Indipendenza)
∙ ROMA – Casale delle Vignacce (Via Muracci dell’Ospedaletto – Vicolo Tor Carbone) – dalle 10 alle 16
∙ ROMA – Casale di Boccea Castrum Boccea (Via Santi Mario e Marta, 27) – dalle 10 alle 13
∙ ROMA – Villa Spalletti Trivelli (Via Piacenza, 4) – viste guidate alle 11.30 e alle 13
∙ ROCCA DI PAPA – Villa del Cardinale (Via dei Laghi, 7) – dalle 11.30 alle 13.30
∙ ROVIANO – Castello Brancaccio (Piazza San Giovanni) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 con una
visita ogni ora
∙ TIVOLI – Casa Gotica (Via del Colonnato, Via Campitelli, 27) – dalle 11 alle 18,30 con una visita ogni ora
∙ VALMONTONE – Palazzo Doria Pamphilj (Piazza Umberto Pilozzi, 9) – dalle 9.30 alle 13 e dalle 15.30
alle 19.30
∙ VIVARO ROMANO – Castello Borghese (Via Mastro Lavinio) – dalle 9.30 alle 13 e dalle 15.15 alle 16.30
∙ ZAGAROLO – Palazzo Rospigliosi – dalle 10.30 alle 12 e dalle 15.30 alle 18
* Grazie all’adesione di I.R.Vi.T – Istituto Regionale Ville Tuscolane. Altre informazioni sul sito http://www.irvit.it

VITERBO

∙ ACQUAPENDENTE – Bosco monumentale del Sasseto e Giardino Cahen d’Anvers (Torre Alfina –
Via Maria Santissima Liberatrice) – dalle 10.30 alle 14
∙ CANEPINA – Ex chiesa San Sebastiano (Largo San Sebastiano) – con visite alle 9 alle 13 alle 16 e alle
21
∙ ISCHIA DI CASTRO – Antica Città di Castro (Località Castro) – con visite su richiesta
∙ LATERA – Palazzo Farnese (Piazza Della Rocca, 1 / Via Marconi, 3) – dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18
∙ MONTEFIASCONE – Palazzo Scoppola Iacopini (Via Dante Alighieri, 23/27) – dalle 10 alle 16
∙ MONTEFIASCONE – Rocca dei Papi (Piazza Urbano V) – dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30
∙ ORIOLO ROMANO – Parco di Villa Altieri (Largo Giorgio Santacroce) – dalle 9 alle 18
∙ PROCENO – Castello di Proceno (Corso Regina Margherita, 155) – dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 14 alle
17
∙ SUTRI – Villa Savorelli (SR2 Cassia, 13) – dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 16
∙ TARQUINIA – Villa Bruschi Falgari (Località Falgari – Strada vicinale dell’Acquetta) – dalle 10 alle 16
∙ VALENTANO – Chiesa di Santa Croce (Piazzale Diaz) – dalle 10 alle 13
∙ VALENTANO – Palazzo Comunale (Piazza Cavour, 1) – dalle 10 alle 13
∙ VIGNANELLO – Castello Ruspoli (Piazza della Repubblica) – dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 17
∙ VIGNANELLO – Commenda dei Cavalieri dell'Ordine di Malta (Località Centignano, Strada Provinciale
Canepinese, 5) – dalle 11 alle 13
∙ VITERBO – Giardino di Prato Giardino (Piazzale Gramsci) – dalle 8 alle 19

 

Maker Faire Rome 2019: un altro successo

Numeri e curiosità dell’ultima edizione di Maker Faire Rome

Maker Faire Rome makes more success.

Roccia Lunare

Sempre di più. Verso lo Spazio e oltre. Si è da poco conclusa alla Fiera di Roma (ma non solo) la settima edizione di Maker Faire Rome – The European Edition,  l’evento europeo più importante dedicato all’innovazione tecnologica, ed i suoi numeri continuano a crescere.

Tre giorni di manifestazione. Oltre 100 mila le presenze totali; più di 28mila studenti che hanno partecipato all’Educational Day del venerdì, 25mila tra studenti ed insegnanti hanno partecipato alle attività didattiche nell’area #YoungMakers della fiera.

Grande afflusso di pubblico riscontrato anche nell’area SporTech, una delle novità di questa edizione: solo negli stand dedicati a sport e tecnologia si sono, infatti, affollati oltre 8mila partecipanti impegnati a fare sport.

Il focus di Maker Faire risulta ovviamente l’innovazione tecnologica. Per esempio a servizio dell’Architettura, della sostenibilità, del lavoro che svela l’enorme potenziale dell’Intelligenza Artificiale.

Molto importante la parte a servizio della medicina come tutta l’area Sanofi e il #MaketoCare. Per non parlare del settore dedicato allo Spazio (#MakersForSpace vi basta guardare la foto che abbiamo messo in copertina) o quello su #AgriFoodMaker.

A noi di RomaOra piacciono particolarmente le idee che migliorano la qualità della vita in città e nei trasporti. Come questa brillante proposta per affrontare la pioggia in bicicletta.

O quella anche più utopica di offrire ricompensa economica in cambio di pedalate ecologiche.

E ancora la poetica visione della partecipazione cittadina nella manutenzione e nel cambio di prospettiva nell’uso dei giardini pubblici.

Abbiamo anche incontrato per caso il Sindaco Raggi, ancora una volta presente, qui con il proprio figlio, e siamo riusciti a scambiarci due parole.

Bella, curiosa e divertente anche tutta la parte #MakerArt che in ogni padiglione offriva una parentesi artistica di notevole interesse.

Chiudiamo con le parole del Presidente della Camera di Commercio di Roma (che organizza l’evento attraverso la sua azienda speciale Innova Camera), Lorenzo Tagliavanti:

“Anche quest’anno i dati sull’affluenza sono stati eccezionali ma ciò che mi preme sottolineare è l’altissimo livello qualitativo dei progetti esposti, che permettono a questa fiera di essere ormai considerata una piattaforma di incontro irrinunciabile tra scienza, accademia, grandi e piccole imprese, imprenditori, professionisti, nonché appassionati di tecnologia, famiglie e studenti”.

Inutile aggiungere che i numeri social fanno anche più impressione. Stiamo parlando di record, con picchi intorno ai 9 mln di reach.

Noi di RomaOra siamo stati costante presenza in questa edizione. Molto felici di partecipare e raccontare il più possibile di quello che abbiamo visto, come sempre, dal vivo.

La Roma spiegata a mio figlio: quando il calcio si giocava con cuore e passione

La Roma spiegata a mio figlio, un testo che racconta l’amore per il calcio vero attraverso ricordi e aneddoti. Sarà presentato il 9 marzo alla libreria Odradek nella Capitale

Un tempo il calcio non era una questione di affari, di gossip o di passaggi di grandi calciatori da una squadra ad un’altra, ma raccontava soprattutto di una passione viscerale in grado di accomunare l’Italia intera. Le radici di questo sport con i suoi valori irrinunciabili, soprattutto per i tifosi giallorossi, possono essere riscoperte attraverso le storie e gli aneddoti del libro La Roma spiegata a mio figlio, scritto da Lorenzo Contucci, avvocato penalista e Cristiano Sagramola, scrittore e noto vignettista.

Un testo da scoprire

La Roma spiegata a mio figlio è un simpatico e istruttivo volumetto che racconta ai ragazzi i veri valori di una squadra. Presentato alla libreria ODRADEK, con Francesca Della Torre e gli autori, vanta la presenza di 118 pagine a colori con più di cento tra disegni, vignette ed elaborazioni grafiche e un costo di 18 euro.  I proventi di Lorenzo Contucci andranno, all’associazione Davide Ciavattini per la ricerca e la cura dei tumori e delle leucemie infantili presso l’Ospedale Bambin Gesù.

Come nasce l’idea

La Roma spiegata a mio figlio racconta delle storie dei suoi campioni, le partite indimenticabili e gli aneddoti più divertenti. Agli albori, questa squadra come le altre, mostrava un calcio fatto di talento e amore, quando ancora si giocava su campi polverosi e con le porte senza reti, e con calciatori che pur di indossare la maglia del cuore rifiutavano di essere pagati, tanto era grande l’onore di rappresentare la squadra di cui erano anche tifosi. Tra le pagine si cerca di riscoprire questi valori e la bellezza dello sport a tutti i livelli. Due luminari del Football, i professori Windsor e Newton, accompagneranno il lettore tra le pagine del libro, con il compito di spiegare e raccontare com’era il calcio dei primordi, quando le squadre erano pochissime e la Roma ancora non esisteva.

Chi sono gli autori

Lorenzo Contucci

Tifoso giallorosso, avvocato penalista dal 1994, romano, classe 1966, sposato con tre figli, si è laureato in diritto penale con la tesi “l’attenuante dell’aver agito con la folla
in tumulto”. Coautore del libro “A Porte chiuse” e partecipe a diversi progetti editoriali,ex pallanotista nonché blogger/webmaster dal 1999, è esperto nella normativa antiviolenzanel mondo dello sport.

Cristiano Sagramola

Disegnatore, autore di testi e fumetti. L’amore verso i piccoli lo porta ad organizzare corsi di fumetto presso “il Cortile degli artisti” ed altre associazioni. Ha collaborato con diverse testate e creato i personaggi di Alvaro e Valerie per Il Grifo, di Mara e Telethon, per la campagna Telethon del 2000, di BioNik per le celebrazioni del centenario di VillaBorghese a Roma, e di SuperJoe per la linea di abbigliamento Joe Rivetto. Attualmente pubblica una striscia umoristica sul calcio sul Guerin Sportivo.

Le foto della presentazione

Capodanno Cinese a Roma, una festa senza precendenti.

Tutti i dettagli della lunga celebrazione per il Capodanno Cinese a Roma

Liu Bolin – Colosseo


La Cina a Roma diventa sempre più importante. Non solo per presenza nel tessuto cittadino, ma anche e soprattutto per turismo.

Ecco perché la capitale prenderà ancora una volta parte alle festività mondiali legate alla Chinese New Year Celebrationdal 2 al 10 Febbraio ma stavolta lo farà come mai precedentemente fatto nella sua recente storia.

In particolare il Centro storico renderà omaggio al turismo orientale incentivando il flusso di clienti asiatici e concentrando in una settimana unaserie di iniziative legate al Capodanno Cinese. 

Ricalcando parzialmente le orme ed il successo de La Vendemmia, la festa si muoverà su più livelli, con diverse partecipazioni. In concomitanza con l’evento, infatti, e nell’ottica di creare un forte connubio tra arte, fashion e lusso, saranno esposte all’interno di alcune tra le più prestigiose boutiques del luxury district, opere fotografiche di Liu Bolin: una sorta di “mostra diffusa” con circa 30 esemplari selezionati tra gli scatti realizzati a Roma e dedicati alla Pop Art. 

Liu Bolin – Family

Liu Bolin viene spesso considerato l’artista della moda e del lusso, con all’attivo, tra gli altri, prestigiose collaborazioni con Valentino, Moncler, Tod’s, Ruinar… Sono ormai famosi i suoi autoritratti fotografici caratterizzati dalla fusione del suo corpo con l’area circostante attraverso un accurato body-painting. La sua arte e le sue opere sono conosciute in tutto il mondo e Roma, come altre metropoli, lo aveva celebrato in una recente mostra al Vittoriano. 



L’artista contemporaneo è stato scelto dall’eclettico e validissimo Andrea Amoruso Manzari, promotore di questo format legato al mondo del lusso dopo la Vendemmia (KRT™) che ha in serbo anche un’altra magnifica sorpresa per il cuore di Roma, e che vi racconteremo prestissimo.


Liu Bolin rappresenterà dunque questa edizione del Capodanno Cinese, quale collante ideale per legare la Cina con la moda e la Città Eterna, rappresentando allo stesso tempo identità culturale della popolazione orientale ed internazionalità dell’evento in sé. Arriverà a Roma il 7 febbraio per una live performance, con la produzione di uno scatto creato appositamente dall’artista per l’occasione, presso la Galleria Borghese (ore 19.00). 



A seguire l’art live performance, un cocktail su invito alla presenza dell’artista, durante il quale si berrà unicamente Carpineto con alcuni vini signature della prestigiosa griffe toscana tra le top 100 mondo per Wine Spectator, molto nota anche proprio nel mercato orientale.

Dogajolo

“Siamo felici di essere partner della Chinese New Year Celebration con alcuni dei vini che meglio sposano proprio la cucina orientale e fusion gourmet”, ha dichiarato Antonio Michael Zaccheo produttore di Carpineto Grandi Vini di Toscana

Hotel Plaza – Roma

Lunedì 4 febbraio, dalle 10.00 alle 13.00, sarà invece la volta del Grand Hotel Plaza di Roma che ospiterà un importante appuntamento formativo, dedicato alla stampa e agli operatori del mondo della consulenza e dei servizi alla moda e al lusso, in collaborazione con i partner dell’iniziativa: WeChatFondazione Italia CinaIl Sole 24 oreDigilat Retex e Stamp, la nuova realtà del mondo del tax refund. In tale ambito verranno affrontati argomenti tecnici, statistici, comportamentali e funzionali indispensabili per migliorare le performance di vendita e di servizio alla clientela cinese. La scelta del Grand Hotel Plaza, uno degli hotel più storici e prestigiosi di Roma, si associa ai servizi della struttura adeguati ai clienti cinesi fin dal 2009, all’avanguardia e all’insegna della loro specifica sensibilità culturale e artistica.

“La Cina è il primo acquirente internazionale del settore fashion & lusso in Italia con il 34% di presenze all’anno – ha affermato Andrea Amoruso Manzari – quindi organizzare un evento legato al mondo del lusso per la Cina è un atto indispensabile di riconoscenza il cui obiettivo è quello di offrire una shopping experience unica e taylor made per il mercato cinese. Lo stesso format che presentiamo nella Capitale è stato adottato in contemporanea anche da Milano, in collaborazione con l’Associazione Montenapoleone”.

La Festa di Primavera, conosciuta all’estero come Capodanno Cinese, è la più importante festività annuale in Cina, ed è paragonabile alle festività natalizie dei paesi occidentali. Festeggiare un anno di duro lavoro, riposarsi e rilassarsi con la propria famiglia, augurandosi che l’anno successivo sia fortunato e prospero, secondo la credenza che un buon inizio porti fortuna e successo professionale durante il corso dell’anno, sono i preamboli di una tradizione che trae le sue origini dalle antiche civiltà agricole cinesi e dai loro desideri di un buon raccolto.  

Da non dimenticare, che questo, sarà l’Anno del Maiale.

Il maiale è l’ultimo animale dello zodiaco cinese.  Gli altri in ordine sono: Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane e appunto Maiale. Dodici il totale. Secondo il calendario tradizionale cinese, infatti, ogni anno è rappresentato da un animale, seguendo cicli di 12 anni.

Le persone nate sotto il segno del Maiale sono diligenti, compassionevoli e generose.  Dotate di grande concentrazione e determinazione. Raramente, sospettose, spesso tendono ad essere troppo ingenue. Riescono comunque a mantenere una relativa calma di fronte alle difficoltà. Hanno un  grande senso di responsabilità che li porta a finire sempre quello che hanno iniziato

Il 2019 è l’anno del Maiale  così come lo sono stati il 1923, 1935, 1947, 1959, 1971, 1983, 1995 e il 2007. Il prossimo anno del Maiale sarà nel 2031. 

ROME CHINESE NEW YEAR CELEBRATION è un’iniziativa ideata e organizzata da Andrea Amoruso Manzari per KRT™, in collaborazione con l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata della Repubblica Popolare della Cina in Italia, Comune di Roma Municipio I Roma Centro, Fondazione Italia – Cina, BoxArt, Moutai, Arthemisia, Grand Hotel Plaza, 88 Baijiu, Associazione via Condotti, Valverde, Carpineto Grandi Vini Toscana.

Pagina FB: Rome Chinese New Year
Pagina IG: Romechineseny
Infoline: eventi@krt.agency/info@krt.agency – +39 06 45582490

La Vendemmia di Roma 2018: torna l’evento più atteso dagli amanti del buon vivere

La Vendemmia di Roma 2018

La prima edizione è stata un successo e c’era da aspettarselo. Adesso, è tempo di replicare e fino al 20 ottobre è di nuovo tempo de “La Vendemmia di Roma“, la manifestazione che nasce sul medesimo format di via Monteleone a Milano e da settimane molto attesa dagli amanti del buon vivere.

Zenato e Alberta Ferretti

Le boutique del lusso che incontrano le etichette più prestigiose, permettono di regalarsi una degustazione in un contesto assolutamente unico ed entusiasmante e questa volta in primo piano ci sono anche diversi importanti brand del centro storico capitolino. L’iniziativa organizzata da KRT, si è dunque estesa non solo su Via Dei Condotti, ma anche su Piazza di Spagna, Via Borgognona, Largo Goldoni e Piazza San Lorenzo in Lucina con le Boutique associate, hotel e ristoranti che hanno preso parte all’originale kermesse.

La Vendemmia di Roma @Federico Zanotti

Un ritorno dai grandi numeri

Si attendono folle di cittadini (circa 50k d’inviti) pronti a prendere parte all’evento che a Roma bigger & better coinvolge, dunque, cinque aree territoriali per unire i settori come moda e lusso e, sorseggiando, dare una visione d’insieme della potenza del Made in Italy su più fronti, dentro e fuori i confini nazionali. Sono previste per l’occasione, anche esperienze enogastronomiche e culturali.

Se la scorsa volta sono state registrate ben 8000 presenze in due ore di cocktail, questa volta è stato esteso l’orario per creare un maggior passaggio di visitatori e anche di vendite. Dodici mesi fa, infatti, gli acquisti hanno coperto il 75% dei negozi, con ingressi record dai volumi imponenti, come Gucci che ha registrato 1400 ingressi e Hermès con oltre 1000 clienti, ora l’idea è di aumentare queste rosee premesse.

Vendemmia vetrina - @Federico Zanotti

Da dove nasce l’idea

Da La Vendemmia di Parigi a Montmartre, “La Vendemmia” è arrivata a Milano nove anni fa da Montenapoleone District e ora sbarca per la seconda volta nella Città Eterna. Per l’occasione verranno anche aperte diverse dimore storiche e palazzi privati, più 60 boutique, numerose cantine e almeno 100 etichette italiane che hanno avuto più di 93 punti per dieci anni consecutivi.

Essendo, infine, il mercato del lusso italiano assorbito per il  30% dal mercato dei cinesi, è un partner indispensabile alla Vendemmia la Fondazione Italia-Cina e, tra le novità, anche l’informatizzazione ad personam dell’evento con un  sito funzionale (www.lavendemmiaroma.it) ma anche una nuova app, disponibile sia nella versione iOs che Android.

Un modo, insomma, per non perdere nessun evento in programma. Da sottolineare che Global Blue Italia, ha pensato di coinvolgere i suoi ospiti con una esperienza multisensoriale unica chiamata “D-Table Wine Experience”.

In questo modo, verranno uniti i  i sapori eccellenti dei vini della cantina Tramin e l’innovazione tecnologica garantita dal D-Table, il tavolo interattivo realizzato dal designer Danilo Cascella. Assaggiando i vari vini, si potranno nel frattempo,  esplorare, grazie al multitouch, le cantine e i vigneti Tramin.

 

Il programma

Boutique

Giovedì 18 ottobre, dalle 19.30 alle 22.30, le principali location del “distretto del Lusso” romano ospiteranno cocktail party e straordinarie degustazioni di vini del Comitato Grandi Cru d’Italia. Potranno accedere i  possessori di VIP Pass e i clienti invitati dagli store aderenti.

 

Nelle giornate di Venerdì 19 e Sabato 20 ottobre, i Brand partecipanti omaggeranno gli invitati con servizi ad personam, tra cui: drink di benvenuto, Sales assistant dedicato, consegna degli acquisti in hotel o presso l’abitazione, apertura straordinaria su richiesta (escluse le gioiellerie).

Luxury Hotels

Buona parte dei brand aderenti, allestiranno per la serata di giovedì 18 ottobre le lounge VLE dedicate agli invitati degli sponsor. Un corposo team di hostess e steward accoglierà gli ospiti per un cocktail privato e li accompagnerà per un Private Drink nelle boutique secondo dei tour creati su misura dei loro interessi. Gli invitati saranno in possesso di un fast track per accesso e potranno dialogare direttamente con il CEO del brand presente in boutique.

Gourmet Restaurants

Fino a sabato 20 ottobre i ristoranti più illustri di Roma, non solo del centro storico, proporranno la loro interpretazione dell’Evento presentando a prezzi fissi (Pranzo € 35,00, Cena € 60,00) il proprio “Menu Vendemmia” con una selezione di piatti tradizionali rivisitati in chiave moderna e comprensivo di un bicchiere di vino della cantina socia del Comitato Grandi Cru d’Italia in partnership con il ristorante selezionato. Sarà, però, necessaria la prenotazione.

Winery Tour

Per tutta la durata dell’evento, i possessori del VIP Pass potranno visitare le cantine della regione Lazio e degustare i loro vini direttamente negli ambienti suggestivi in cui vengono prodotti. Tra queste hanno aderito  la Tenuta di Fiorano, la Tenuta di Pietra Porzia e la Tenuta del Principe Pallavicini. Il servizio è a pagamento e previa prenotazione.

Historic Houses

I possessori del VIP Pass, potranno vivere un’esperienza unica nei palazzi più belli della Capitale di proprietà dei membri delle Dimore Storiche per delle visite private ed esclusive. Questo grazie alla collaborazione con La Vendemmia l’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI), che riunisce gli oltre 4.500 proprietari di immobili di interesse artistico e architettonico tra i più importanti del Paese.  Il servizio è a pagamento e previa prenotazione.

Tra gli eventi speciali anche, una Cena di Gala placée presso La Lanterna del 17 ottobre e un Luxury Brand cocktail per gli addetti il 19 ottobre.