To Good To Go: anche Roma combatte gli sprechi alimentari con una speciale app

Addio agli sprechi alimentari, con un’app rivoluzionaria che è diventata indispensabile per ristoratori e utenti. I primi, infatti, possono mettere in vendita a prezzi ridotti il cibo invenduto a fine giornata e, i secondi, possono essere sempre informati su prodotti e luogo di acquisto. A Roma, dove è stata appena presentata, è già un vero must. Good To Go, insomma, piace e proprio a tutti anche nella Capitale e da Eataly ai box del Mercato Testaccio, fino ai supermercati Carrefour e alle golosità giapponesi come Sushi Daily e Sushi Shop,  in tanti hanno aderito all’iniziativa.

L’applicazione che mancava

Too Good To Go, c’è già da tempo ma in Italia è arrivata da soli cinque mesi raggiungendo ben 230mila utenti in città come Milano, Torino, Bologna, Firenze, Genova e Verona e permettendo da aprile ad oggi di salvare oltre 70.000 pasti. Dal “lontano” 2015, quando è stata creata in Danimarca da una felice intuizione, è arrivata in 13 Paesi d’Europa con oltre 14 milioni di utenti e sfiorando le prime posizioni negli App Store e Google Play.

I numeri nello Stivale

Da noi, ad oggi, ne fanno parte mille commercianti e si calcola che viene acquistato in media oltre l’80% delle Magic Box rese disponibili dai commercianti, con picchi oltre il 95% a Torino, Bologna e Verona.

Come funziona

I ristoratori e i commercianti di prodotti freschi iscritti  mettono ogni giorno la loro le Magic Box, delle “bag” con una selezione a sorpresa di deliziosi prodotti e piatti freschi, rimasti invenduti a fine giornata e che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo. Quotidianamente ne indicano anche le quantità disponibili per chi vuole fare la scorta. Per i consumatori, invece, basta un click sull’applicazione per acquistare ottimi prodotti  tra i 2 e i 6 euro, impegnandosi allo stesso tempo nella lotta agli sprechi e nella tutela dell’ambiente, considerando che ogni Magic Box acquistata permette di evitare l’emissione di 2 kg di Co2. Dopo essersi geolocalizzati compariranno i locali aderenti con tre colori:  verde per quelli che hanno ampia disponibilità di Magic Box, giallo (disponibilità limitata), rosso (Magic Box esaurite o non disponibili per la giornata: nessuno spreco!). Ordinando quella preferita, servirà solo pagarla tramite l’app con carta di credito, Paypal o il servizio Google Pay. Poi basterà recarsi al negozio nella fascia oraria specificata, mostrare la conferma al negoziante tramite app e ritirare la Magic Box. Meglio ancora se da casa si porteranno contenitori e sacchetti propri, rendendo l’affare ancora più ecosostenibile.

I commercianti che hanno aderito

Entusiasta, Eugenio Sapora, Country Manager Italia di Too Good To Go, il quale ha ribadito. “La forza di Too Good To Go sta nell’utilizzare la tecnologia in maniera consapevole e con lo scopo di riportare i consumatori – ormai sempre più abituati agli acquisti online – negli esercizi commerciali di prossimità. Stiamo procedendo rapidamente in tutta la Penisola con riscontri decisamente positivi da parte sia dei negozianti, che riducono gli sprechi e raggiungono nuovi clienti grazie all’app, che degli utenti, che possono  ottenere a prezzi convenienti del cibo delizioso e ancora buonissimo. Il nostro impegno per ridurre il surplus alimentare è in grado di abbracciare una comunità sempre più ampia e adesso stiamo  lavorando per portare alcune iniziative nelle scuole e nelle università per sensibilizzare le nuove generazioni”. A fargli da eco Michela Blengetti, CSR manager di Eataly:“Eataly sin dalla sua apertura si pone il tema di ridurre lo spreco alimentare e lo fa attraverso gli spazi destinati all’outlet presenti in tutti i negozi in cui acquistare, a prezzi scontati, prodotti prossimi alla scadenza.Inoltre, da circa due anni abbiamo iniziato un percorso organico di riduzione interna dei rifiuti e sostituzione degli imballaggi dei prodotti che costituiscono i due terzi di ciò che buttiamo. Aprire le porte a To Good To Go per noi significa concorrere alla diffusione di soluzioni che sensibilizzano i nostri clienti sulla sostenibilità, parte fondante delle nostre linee guida”. Conclude Alfio Fontana, Responsabile Corporate Social Responsibility di Carrefour Italia affermando:  “Carrefour Italia è orgogliosa di collaborare con Too Good To Go anche a Roma e proseguire il suo impegno solidale nella lotta allo spreco alimentare. È infatti fondamentale che sempre più persone siano consapevoli, oltre dell’importanza,  di una corretta alimentazione, anche della riduzione degli sprechi, per minimizzare l’impatto delle nostre azioni sul Pianeta”. Ad aderire alla lotta anti-spreco  infine lo storico Gianfornaio che dagli anni ottanta prepara pane, pizza, dolci e tanti irresistibili prodotti tipici: le Magic Box saranno disponibili in tutti e cinque i punti vendita (Ponte Milvio, Parioli, Testaccio, Eur e Prati) e diversi altri nomi noti (non ultimo la pizza a taglio di Alice Pizza) tutti presenti sull’app.

 

 

 

Annunci

Rispondi