A Roma una novità estiva: la nuova terrazza di Porta Maggiore

Una location d’eccezione per sfuggire alla calura estiva, firmata SHG. A Roma, ha appena inaugurato la nuova terrazza di Porta Maggiore, per trascorrere serate divertenti tra musica, bollicine e aperitivi a buffet. Un angolo dove rilassarsi in città, perfetto sia per i romani che per i turisti in cerca di un luogo di ritrovo alternativo.

Un progetto particolare

La Terrazza ha qualcosa di speciale davvero: innanzitutto rappresenta un piccolo polmone verde nel cuore della Capitale, col suo giardino fiorito che assume sfumature diverse a ogni ora del giorno. All’imbrunire, soprattutto, accoglie chiunque voglia concedersi una meritata sosta da lavoro, tour o stress quotidiani, gustando una bollicina Ferrari. Nell’aria, intanto, il frinio delle cicale e un sottofondo delicato di musica lounge non mancano mai. Basta solo scegliere tra i tanti appuntamenti in calendario quello più adatto alle proprie esigenze e ci vorrà un attimo a staccare la spina dalle giornate appesantite da temperature esagerate e lavoro frenetico.

Info ed eventi

Ogni giovedì non mancheranno dj set e bollicine, mentre l’apertura è ogni mattina con le colazioni dalle 7.00 alle 10.30, con un costo di 10 euro per gli esterni e un ricco buffet. L’orario del lunch si distribuisce tra le 12.00 e le 15.00 e dalle 19.30 viene servita la cena. La Terrazza sarà aperta al pubblico anche durante la giornata per un tè, un aperitivo, un meeting di lavoro. Un modo per rivalutare la Piazza di Porta Maggiore e attirare sempre più curiosi in una zona non sempre compresa negli itinerari turistici della Città Eterna. 

Un occhio alla tradizione locale

Per non perdere il meglio dei sapori tipici locali, nella carta sono stati inseriti tra gli altri: gricia, cacio e pepe e amatriciana (matriciana in romanesco). Il gruppo, nel frattempo, è soddisfatto per il tasso occupazione in crescita e, dopo la prima esperienza a Shangai, pensa di promuovere l’Italia come destinazione d’eccellenza nel mondo sul mercato asiatico e statunitense. Moltissimi, poi, sono gli obiettivi per il prossimo anno, a partire dalla partecipazione a Retake Roma alla Venexia Ambassador Card dedicata agli abitanti ed ai commercianti veneziani. Ancora, è previsto un progetto di rebranding che riguarderà le 3000 piante di ulivo nella tenuta di Monteleone Sabino, in provincia di Rieti, che attualmente producono un olio biologico a km0, con un acido oleico inferiore allo 0,5%, utilizzato quotidianamente nelle cucine delle strutture.

 

Annunci

Rispondi