L’unica certezza di voto: Nathalie Naim

Perché dobbiamo (e come) votare Nathalie Naim al Municipio I

13235317_10154230620267139_7905694725464768867_o

 

Molti mi hanno chiesto se stessi facendo campagna elettorale in questa tornata e la risposta è sì. Fra i miei mille lavori spesso ho collaborato (come adesso) con i comitati. Da professionista, ovviamente.

Ecco perché ci tengo a dire che tale “promozione” per Nathalie Naim è invece figlia solo della stima e dell’affetto che nutro ormai per tale vera e propria paladina del mio Municipio. L’enorme Municipio I. Zero marchette. Solo rispetto totale.

Non è nemmeno facile aiutarla, a dirla tutta, perché la sua serietà la porta sempre a rimanere dietro le luci della ribalta. Con il suo stile sobrio ed impegnato a far emergere i fatti, più che le polemiche.

Se fosse per il sottoscritto, l’avrei già candidata sindaco. Ma lei è così. Resta al suo posto nonostante il grande spazio sotto i riflettori che ha conquistato grazie al suo coraggio ed alla sua tenacia.

Tutti saprete di come la giovane consigliera abbia infuocato questa campagna elettorale per il grottesco scivolone del PD e di Giachetti nei suo confronti.

Nelle ultime settimane sono intervenuti in sua difesa Saviano, Sergio Rizzo e Travaglio, tanto per citare tre nomi. Roba che i candidati sindaci possono solo sognare.

Perfino Roma Fa Schifo, per parlare di blogosfera, si è fatta sentire. E chi conosce gli interlocutori, capisce quanta stima riesca Nathalie a ricevere da ogni latitudine.

Per fortuna la Naim è stata “salvata” grazie al pronto intervento dei Radicali, eredi di quel Pannella che ora tutti si ricordano di omaggiare. Riccardo Magi ha fatto scacco matto (lo slogan peró non va bene: “tutta un’altra storia” ? E’ proprio la storia di Nathalie a darci la garanzia che aneliamo in questo marasma!).

Così possiamo votare la nostra “pasionaria”. Ecco come.

13173355_10154219810097139_5914549058773853488_o

Ma perché amiamo tanto Nathalie? Perché soprattutto ci fidiamo ciecamente di lei?

La Naim combatte da anni, praticamente da sola, una vera battaglia in difesa di Roma, della sua bellezza, del suo patrimonio e delle sue tradizioni. I cittadini hanno imparato a conoscerla e seguirla, mentre ovviamente si è fatta nemici sempre più aggressivi e pericolosi. Spesso, quest’ultimi molto legati a lobbies che decidono sul serio sulle sorti della nostra povera e maltrattata città, avviata da anni in un vertiginoso gioco speculativo al massacro. 

Non starò qui a farvi l’elenco degli interventi e delle vittorie sul campo, per la strada, sui sampietrini sconnessi nella pancia di Roma, che Nathalie ha ottenuto. Vi rimando al suo profilo facebook per farvi solo una pallida idea. Scorretelo. Studiate. Come fa lei che ne sa sempre più di tutti. Su Youtube ho trovato recentemente questo video, ma su Google potete sbizzarrirvi. Potete passarci le notti a leggere delle sue imprese. Ritroverete anche una mia intervista, del 2013.

Posso solo aggiungere che ho avuto la fortuna di ritrovarmi al suo fianco (oltre alla battaglia contro gli insopportabili camion bar) nel nostro sogno comune di vedere più alberi al centro, in particolare a Piazza San Silvestro. Ho potuto apprezzare da vicino le sue doti di preparazione, pazienza e capacità nel difendere e proporre un progetto. Mentre il sottoscritto si fa spesso prendere dall’ira o dalla rassegnazione. E grazie a Nathalie eravamo arrivati vicinissimi al traguardo. Poi Marino è stato dimesso

Chiudo (poi inserisco le dichiarazioni stesse di Nathalie) con la mia risposta consueta di questi giorni alla domanda:

“Chi voti a Roma?”

“Il sindaco ancora non lo so, l’unica certezza è Nathalie Naim al Municipio I Centro”

7bba19a3-a351-4a63-998e-8395cb7a0883

CHI SONO

Mi chiamo Nathalie NAIN, sono nata a Roma e risiedo nel Centro Storico. Dal 2008 sono Consigliere del 1°Municipio impegnandomi a tempo pieno a fianco dei cittadini contro il degrado e a favore della legalità.

OGNI PARTE DEL CENTRO DI ROMA,BENE COMUNE, E‘ UN VALORE ESSENZIALE

l) i residenti, di tutte le età e condizione sociale sono indispensabili alla vitalità del territorio e devono ritornare al centro dell’interesse;

2) il tessuto storico composto da artigiani, piccoli negozi a servizi, di cui è in atto lo stravolgimento, va mantenuto invece nella sua varietà e peculiarità perché, oltre a costituire un valore identitario, è indispensabile alle esigenze dei residenti ed e attrattivo per un turismo sostenibile o di qualità;

3) il paesaggio, i monumenti, le aree archeologiche, i giardini storici vanno difesi a ogni costo, poiché patrimonio mondiale;

Occorre tutelare quindi ognuno di questi valori, anche attraverso specifiche norme, garantire servizi che funzionino, un ambiente decoroso, vivibile e sicuro. Il nostro municipio è preso d’assalto da tanti interessi,

anche illeciti. In questa situazione l’esperienza, la conoscenza di norme e meccanismi dell’amministrazione comunale che ho maturato negli anni, sono necessari per salvaguardare questo bene comune.

ALCUNE BATTAGLIE INTRAPRESE, ANCHE INSIEME AI CITTADINI E ASSOCIAZIONI

– Quella del DECORO urbano a cui ho contribuito, ha avuto come esito lo spostamento dall’Area Archeologica Centrale e dal Tridente di circa 70 camion bar e bancarelle ed e costata una denuncia all’ex sindaco e alla sottoscritta da parte di 25 operatori. Questo e tanti altri risultati, ottenuti con un impegno costante, vanno mantenuti ed estesi ad altri siti di pregio.

– Abbiamo ottenuto la predisposizione di norme, che mi impegno a fare approvare, perf renare l’INVASIONE DI MINIMARKET o di FOOD E DRINK.

– IL VERDE URBANO è ora maggiormente protetto nel nuovo regolamento comunale per gli scavi, grazie all’inserimento di specifiche prescrizioni, frutto di un mio emendamento. Abbiamo liberato alcuni parchi storici da usi impropri e dannosi e salvaguardato o messo a dimora numerosi alberi.

–  Per favorire la MOBILITA’ SOSTENIBILE abbiamo realizzato percorsi protetti per i pedoni; mi sono opposta all’invasione dei bus turistici e chiederò il ripristino e l’estensione delle linee di navette elettriche.

– Ho a cuore IL RISPETTO DELLE REGOLE per LA TUTELA DEI DIRITTI DEI CITTADINI E DEL PATRIMONIO PUBBLICO. Per questo chiedo il controllo del territorio, oggi quasi inesistente, e la costruzione di un sistema efficace di contrasto all’illegalità.

 

Annunci

Rispondi